• CLUB 8 “The boy who couldn’t stop dreaming”

     



    CLUB
    The boy who couldn’t stop dreaming


    label Labrador
    EU LP [also available on CD]

    Sesto album per gli svedesi CLUB 8, band formata da Karolina Komstedt e Johan Angergård, già membro di altre due bands della stessa etichetta (THE LEGENDS e ACID HOUSE).
    E’ un disco facile nell’ascolto ma delicato e per nulla frivolo, decisamente il loro album migliore. E’ un pop dalle melodie ariose, aperte, limpide, a volte anche malinconiche e sognanti. I brani ritmati hanno una base dance che Angergård ha usato qui con gusto e tatto, non in modo scellerato come nell’ultimo lavoro dei LEGENDS, in cui spara una dance eccessivamente morbida che non si sentiva dai tempi degli ELECTRONIC.
    La produzione è perfetta, chitarra acustica e synth sono registrati con una chiarezza che in alcuni passaggi toglie persino risalto alla splendida voce della Komstedt.
    Le briose Whatever you wanted e Sometimes e la quieta In the morning sono i tre gioielli dell’album, brillano come gemme uscite dal repertorio degli irraggiungibili maestri pop THE FIELD MICE.
    E’ un disco che ci trasmette quel senso di pace e di soddisfazione che proviamo dopo aver assistito alla proiezione di una buona opera teatrale, di un bel film o di un concerto seguito con partecipazione e sentimento. Un disco da avere assolutamente nella propria collezione.