• BLACK HEARTED BROTHER

    BLACK HEARTED BROTHER Stars are our home (Sonic Cathedral) EU 2xLP in g/f sleeve 23,99


    Per la band formata da Neil Halstead (ex-Slowdive o meglio… Slowdive!) e Mark Van Hoen (ex-Seefeel) ci si domanda per prima cosa quale influenza abbia prevalso. In diversi episodi quella dei Mojave 3, formatisi dalle ceneri degli Slowdive, il che vuol dire che non vi dovete aspettare Halstead cantare su chitarre lanciate in dilatazioni shoegaze, anzi. In questo lungo, doppio album c’è spazio per il dream-pop e c’è spazio per sentire qualcosa che ricorda i Seefeel, diciamo una versione facile e colorata di un’elettronica che a quei tempi evocava invece un grigio rigore.
    Il disco non colpisce al cuore ma è interessante. Potrebbe piacere alle migliaia di neo-fans degli Slowdive, attivi negli anni 90 ma oggetto di una riscoperta, soprattutto negli States, dove quel genere ha messo nuove radici che germogliano tante, inutili formazioni emule di quelle legate un tempo alla Creation.

    >> ascolta BLACK H. BROTHER

    >> leggi  “Slowdive – Sogni dell’altro ieri by Max di Tolve